Winckelmann in un libro: personaggio storico dai tratti reali

12717291_935696823213529_1515114957194300513_n

Vi è mai capitato, studiando un artista del passato o un personaggio storico, di viaggiare con la fantasia, abbandonare la rigidezza dell’impostazione delle note da saggio o da tesi, e portare la vostra ricerca a un livello più intimo e profondo? Avete mai immaginato la sua vita, il modo di camminare, l’abbigliamento, i discorsi espressi a voce andando oltre quanto cercate con difficoltà di dedurre dalle lettere rimaste negli archivi?

Questo è quello che ha fatto Paola Bonifacio, storica dell’arte e conservatore presso la Pinacoteca Alberto Martini Oderzo, nel suo libro “Il delitto Winckelmann. La tragica morte del fondatore dell’archeologia moderna”, presentato il 4 marzo presso l’Istituto Centrale per la Grafica a Roma. L’autrice ha raccontato le caratteristiche principali del protagonista del suo libro, un prussiano protestante che arrivato a Roma riesce a inserirsi nell’ambiente culturale delle corti cardinalizie, che inizia a scrivere per portare l’arte fuori dalle ristrette cerchie intellettuali, e renderla fruibile per tutti coloro che hanno l’intelligenza necessaria e che vogliono comprenderla. Nel racconto compaiono altri personaggi storici, come Bartolomeo Cavaceppi, Giacomo Casanova o l’imperatrice Maria d’Austria, e Paola Bonifacio dipana il filo del suo libro giallo in diverse città come Roma, Napoli o Trieste, dove Winckelmann viene assassinato nel 1768. Quale sarà stato il reale movente? Semplice tentativo di rapina oppure calcolato complotto degno dei grandi misteri, come quello intorno alla morte di Pier Paolo Pasolini?

Se il lungo lavoro di ricerca e studio delle fonti dell’epoca non bastasse a mostrare l’importanza per Paola Bonifacio di questo libro, vi consigliamo di dare un’occhiata all’evento facebook legato alla sua presentazione presso l’Istituto Nazionale per la Grafica. https://www.facebook.com/events/885382194913163/?active_tab=highlights

L’autrice, in prima persona, si è infatti preoccupata di dare voce al suo Winckelmann anche sul social network, pubblicando interessanti brani del suo libro, insieme a foto che ne ritraggono i personaggi principali.

Un’esempio:

Auguriamo all’autrice di ricevere il giusto apprezzamento a fronte di tanto lavoro.

Cari lettori, voi continuate a sognare e a sentire i “vostri” artisti sempre vicini!

 

Silvia Sarli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...